The hell of sand

Sardinia MXGP World Championship

MXGP of Sardinia

The Sardinian GP took place on the Riola Sardo track, which was already the seat of the pre-season races, the Sardinian track is also called “the hell of sand” for its particular sandy bottom, very particular and difficult to interpret if you then put the great heat, first World Cup race with the pointer close to 30 °.

Unfortunately Alessandro Lupino is absent, still not at 100% of his physical condition, together with the team they decided to rest for a few more days before resuming training.

Jeremy Van Horebeek comes to this race after the good results of the Maggiora GP.

The strong Belgian driver in timed practice set the fifteenth time, in the qualifying race Jeremy showed a good pace on the deep holes of Riola, finishing in 12th place.

At the start of race 1 Jeremy was unable to find the right opening at the first corner, Van Horebeek with an excellent race characterized by a good race pace without making any mistakes finished in tenth position.

The second heat once again saw Jeremy Van Horebeek race with intelligence and after another difficult start he recovered lap after lap until the ninth place finish.

Thanks to the two results, Jeremy Van Horebeek closes the fourth GP in Italy in ninth place overall, strengthening his eighth place in the championship.

Daniele Marchese comments on the race as follows: “This race in Riola Sardo was a really difficult race from an athletic point of view for all the riders due to the great heat and the sandy bottom, Jeremy proved to be in top form by finishing the two heats without any problems, he raced with great intelligence and made no mistakes. Once again he finishes the race in the top ten and this makes us very happy. We continue to work to develop the bike and look forward to Alessandro’s return. “

MXGP of Sardinia

Campionato del Mondo MXGP Sardegna

Il Gp di Sardegna si è corso sulla pista di Riola Sardo già sede delle gare pre stagionali, la pista sarda è anche chiamata “l’inferno di sabbia” per il suo particolare fondo sabbioso molto particolare e difficile da interpretare se poi ci si mette il gran caldo il mix è completo, prima gara di Mondiale con la lancetta vicino ai 30°.

Assente purtroppo Alessandro Lupino ancora non al 100% delle sue condizioni fisiche, insieme al team hanno deciso ancora qualche giorno di riposo prima di riprendere gli allenamenti.

Jeremy Van Horebeek si presenta a questa gara dopo i buoni risultati del Gp di Maggiora.

Il forte pilota belga nelle prove cronometrate ha fatto segnare il quindicesimo tempo, nella gara di qualifica Jeremy ha mostrato un buon ritmo sulle profonde buche di Riola andando a concludere al 12° posto.

Al via di gara 1 Jeremy non è riuscito a trovare il giusto varco alla prima curva, Van Horebeek con una ottima gara caratterizzata da un buon passo gara senza commettere errori ha concluso in decima posizione.

La seconda manche ha visto ancora una volta Jeremy Van Horebeek correre con intelligenza e dopo un’altra partenza non facile ha recuperato giro dopo giro fino alla nona piazza finale.

Grazie ai due risultati acquisiti Jeremy Van Horebeek chiude il quarto Gp in Italia al nono posto assoluto rafforzando il suo ottavo posto in campionato.

Daniele Marchese commenta così la gara: ”Questa di Riola Sardo è stata una gara veramente difficile sotto il punto di vista atletico per tutti i piloti a causa del gran caldo e dal fondo sabbioso, Jeremy ha dimostrato di essere al top della sua forma finendo le due manche senza nessun problema, ha corso con grande intelligenza e non ha fatto errori. Ancora una volta finisce la gara dentro al top ten e questo ci rende molto contenti. Continuiamo a lavorare per sviluppare la moto e aspettiamo il rientro di Alessandro.”